Esercizio del potere sostitutivo in caso di inerzia

Esercizio del potere sostitutivo in caso di inerzia (dall'art. 2, comma 9 bis, Legge 7 agosto 1990 n. 241).

La Legge 7 agosto 1990 n. 241 "Nuove norme sul procedimento amministrativo", è stata modificata, fra l'altro, dal D.L. 5/2012, convertito con legge 35/2012 e dal D.L. 83/2012, convertito con Legge 134/2012, introducendo alcune novità in materia di conclusione del procedimento amministrativo volte a rafforzare le garanzie del privato contro l'eventuale ritardo dell'Amministrazione nel provvedere.

E' stato previsto, in particolare con l'introduzione del comma 9 bis all'art. 2, l'esercizio di poteri sostitutivi in caso di inerzia nonché l'individuazione ed il riconoscimento della conseguente responsabilità disciplinare, amministrativa e contabile.

La Giunta Comunale, con proprio atto n. 208 del 20 dicembre 2012, ha individuato il Segretario Generale del Comune quale soggetto titolare del potere sostitutivo previsto dall'art. 2, comma 9 bis, della Legge 7 agosto 1990 n. 241.

▤ Consulta la pagina