Concessione di Passo Carraio

L'Art. 22 del C.d.S. prevede che senza la preventiva autorizzazione dell'ente proprietario della strada non possono essere stabiliti nuovi accessi e nuove diramazioni dalla strada ai fondi o ai fabbricati laterali, né nuovi innesti di strade soggette ad uso pubblico o privato.

Gli accessi o diramazioni già esistenti, ove provvisti di autorizzazione, devono essere regolarizzati. I passi carrabili devono essere individuati con l'apposito segnale, previa autorizzazione dell'ente proprietario.

Sono vietate trasformazioni di accessi o di diramazioni già esistenti e variazioni nell'uso di questi, salvo preventiva autorizzazione dell'ente proprietario della strada.

Chiunque voglia regolarizzare un passo carrabile dovrà:

  • compilare l'apposito modulo di richiesta;
  • effettuare versamento di Euro 30,00 su c.c.p. n. 276170
  • allegare alla domanda la documentazione obbligatoria meglio precisata nel modulo di richiesta (fotografie dell'accesso per il quale si richiede il passo carrabile, piantina del luogo ove è ubicato lo stesso, ecc).

La domanda deve essere trasmessa o presentata all'Ufficio Protocollo Generale del Comune, unitamente gli allegati.

Informazioni sul Procedimento: 
Per ottenere Informazioni sul Procedimento: contattare la Segreteria Comando telefonicamente ai seguenti numeri: 019 6890 int. 425, 410 oppure 402 (e-mail: segreteriacomando@comunefinaleligure.it)
Responsabile del Procedimento: 
Nominativo soggetto potere sostitutivo: 

Pagamenti

Modalità di pagamento: 

Versamento di Euro 30,00 su c.c.p. n. 276170 - Causale: "Concessione di passo carrabile - Via... civ. n. ..... "

Servizi online

Caratteristiche procedimento

Provvedimento espresso: 
Si
Tipo provvedimento espresso: 
Autorizzazione di passo carraio
Istanza d'ufficio: 
No
Istanza di parte: 
Si
Silenzio Assenso: 
No
Strumenti di tutela: 

Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria, secondo le modalità di cui alla L. 6/12/1971 n. 1034, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato, ai sensi del D.P.R. 24/11/1971 n. 1199, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di avvenuta notifica del provvedimento